Livorno, cosa vedere in questa città toscana

Livorno è una città che sfiora i 160 mila abitanti della Toscana. Ha molte cose da offrire, tra queste il mare. Anche a livello culinario merita di essere conosciuta, una ricetta tipica assolutamente da provare è il “cacciucco alla livornese”. Un tempo piatto povero, oggi totalmente l’opposto. Viene infatti realizzato con molluschi crostacei e non solo. Elenchiamo alcune cose da vedere a Livorno, essendo una zona di mare partiremo proprio da alcuni punti ottimo per la balneazione. Ricordiamo che Livorno confina con Pisa, un’altra città da vedere nonché vicina alla destinazione di oggi.

Cosa vedere a Livorno

Terrazza Mascagni

La Terrazza Mascagni durante il periodo estivo (e nelle giornate di sole tra sabato e domenica) accoglie molti livornesi e ovviamente turisti. Gli abitanti di questa città sono conosciuti proprio per la loro passione verso il mare, infatti non perdono occasione per mettersi in costume così da prendere un po’ di tintarella e magari fare un bel bagno. In questa zona vi sono vari punti dove immergersi o fare un tuffo! La terrazza è molto elegante e offre un bellissimo spettacolo panoramico. Collocata sul lungomare della città, il quale prende il nome di Viale Italia. Nelle notti estive c’è molto movimento in quest’area. La presenza delle varie baracchine dove fermarsi a mangiare primi, secondi, panini e naturalmente del buon fritto ne è la prova. Camminando lungo il Viale Italia si ha modo di scoprire anche pizzerie e altri locali.

Verso gli anni ’30 venne realizzato il suo centro, mentre la terrazza fu ampliata successivamente (nel dopoguerra). Il nome attribuito alla terrazza riguarda direttamente il compositore Pietro Mascagni.

Cala del Leone

Come detto all’inizio Livorno è una città di mare, infatti non mancano le spiagge e calette dove immergersi per nuotare spensieratamente. Tra queste non possiamo non menzionare Cala del Leone, nota zona balneare assediata dai bagnanti durante il periodo estivo. Si trova esattamente nel mezzo fra Calignaia e la Torre del Romito. Si tratta di un’insenatura bellissima dove andare a rilassarsi e prendere il sole. Ammirando le scogliere del Romito si rimane letteralmente di sasso visto il panorama, continuando sullo stradone in macchina si accede a Quercianella, un’altra zona ottima per scattare foto e ovviamente fare il bagno!

Monumento dei Quattro mori

Un altro simbolo della città di Livorno sono i “Quattro mori”, un monumento ubicato proprio all’ingresso di Via Grande, una strada ricca di negozi di ogni genere, davanti al porto della città. Un’opera antica che risale al 1595, anno in cui fu iniziata la sua realizzazione. Uno dei molti aspetti interessanti è che la statua arrivò in città per via mare (nel 1601), questo perché venne costruita a Carrara. C’è molta storia attinente al monumento in questione, alcune versioni anche discordanti.

Da non dimenticare…

Livorno è una città che offre il meglio in estate, durante l’inverno diventa un po’ più spenta. C’è comunque il centro e il “quartiere venezia” che scaldano il cuore della città con i pub, bar e ristoranti aperti la notte. Sicuramente in estate ci sono più possibilità di intrattenimento. Da non lasciarsi sfuggire comunque: l’Acquario di Livorno, Piazza San Jacopo in Acquaviva, il Duomo, Piazza della Repubblica, le due Fortezze (ovvero la nuova e la vecchia) etc.