Locri: alla scoperta della Costa dei Gelsomini

0

 

Pensate che la nascita di Locri avvenne nel VIII secolo a.C quando un gruppo di profughi greci decise di stabilirsi lungo il litorale della costa calabra. In pochissimo tempo la cittadina divenne una località molto conosciuta dall’interna Magna Grecia.

 

Oggi Locri è una cittadina tranquilla dove il tempo trascorrere piacevolmente, i turisti che scelgono questa località, nella maggior parte dei casi lo fanno per il blu intenso dello Ionio. Chi ama l’avventura potrà godersi l’area archeologica che si spalma lungo il litorale per più di 230 ettari e suddivisa in due parti distinte, la zona interna verso l’agorà i templi e gli edifici della vita collettiva e poi la zona opposta con quartieri residenziali e artigianali.

 

Oppure potete sempre decidere di visitare il ricco Antiquarium cittadino, dove vengono raccolti i reperti rinvenuti duranti gli scavi. La vacanza a Locri potrebbe diventare molto appassionante soprattutto per la conoscenza dell’epoca greca. Vi consigliamo di vistare il museo del capoluogo, dove potrete ammirare antichi resti di corredi funerari e tavolette votive in terracotta.

 

Infine non perdete l’occasione di visitare la Mannella, dove si trovano i resti del Santuario di Persefone.

 

 

 

Mappa Locri

 

 

 

Visualizzazione ingrandita della mappa