Venezia: storia e cultura

San Lazzaro degli Armeni - Venezia

 

Per avere sempre un buon commercio marittimo e un ottimo scambio con le terre orientali, Venezia ha sempre cercato di accogliere tutte le etnie senza fare distinzioni di sesso, colore e costumi. Da questa città son passati ebrei, cristiani, armeni e ortodossi e tutti si sono incontrati a Venezia che ancora oggi offre una struttura sociale degna di nota.

 

La tolleranza dei cittadini e un minimo di indipendenza hanno permesso a Venezia di essere popolata in poco tempo, molti la chiamano il crocevia dei popoli e in realtà questa descrizione non è affatto sbagliata, visto che tutte queste popolazioni hanno contribuito ad arricchire il patrimonio artistico della città.

 

San Giorgio dei Greci - Venezia

 

Camminando per le varie vie, si possono ammirare ancora monumenti di diverse culture e religioni che hanno reso Venezia una città meravigliosa da visitare. Le sue opere d’arte e le tradizioni piacciono ai visitatori che ogni anno decidono di visitarla, quindi possiamo dire con certezza che Venezia non perderà mai il suo fascino.

 

Nel vostro percorso vi consigliamo di visitare la chiesa greco-ortodossa di San Giorgio dei Greci, ancora oggi sede della religione greca in Italia. La strada vi porterà poi al Ghetto Ebraico, anche gli ebrei nei tempi passati erano presenti a Venezia per via del commercio, le sinagoghe furono costruite tra il 1500 e il 1600.

 

Infine da non perdere San Lazzaro degli Armeni, una comunità molto presente in passato e questa chiesa è rimasta a testimoniare l’importanza di questo popolo per Venezia.

 

Mappa Venezia: San Giorgio dei Greci, Ghetto Ebraico, San Lazzaro degli Armeni

Visualizzazione ingrandita della mappa