Scopriamo Barletta: monumenti e luoghi da non perdere

0

 

In realtà il nome Barletta deve la sua popolarità alla “lotta” tra francesi e spagnoli, dove vinsero i cavalieri italiani a fianco di quelli iberici. Di questo evento ci sono diverse testimonianze a Barletta, per esempio in un palazzo di via Cialdini è stata ricostruita la Cantina della Disfida, mentre nella Piazza Omonima un’edicola riporta i nomi dei campioni italiani.

 

L’itinerario alla scoperta di Barletta può iniziare dal Colosso, chiamato popolarmente Arè, si tratta di una statua di bronzo alta 5 metri e 11 centimetri,r realizzata nel IV secolo d.C e che raffigura Valentiniano I. Si prosegue verso la Cattedrale di Santa Maria Maggiore, ovvero una delle 4 basiliche palatine della Puglia.

 

Il Castello di Barletta invece fu costruito dagli Svevi e nel 1259 divenne la reggia della famiglia Manfredi. Infine non dimenticatevi di fare una passeggiata lungo il porto e di ammirare la bellezza del Palazzo della Marra, edificio di origine cinquecentesca, caratterizzato da un grande portale decorato.

 

Che ne dite? Vi piacerebbe visitare Barletta?

 

 

Mappa Barletta