Empoli: cosa vedere

Empoli è la città di cui andiamo oggi a scoprire qualcosa, più nello specifico alcune delle sue attrazioni. Infatti attira un bel numero di turisti ogni anno! Si tratta di una località di oltre 48 mila abitanti, situata in Toscana (provincia di Firenze). Bellissima da vedere, ci teniamo a dire che il centro di questa destinazione è collocato nella pianura del Valdarno inferiore.

Cosa vedere a Empoli

1. Piazza Farinata degli Uberti

Visitando Empoli non potete perdervi la Piazza Farinata degli Uberti, la quale oggi è conosciuta meglio come Piazza dei Leoni. Il motivo è legato alla presenza di una fontana che dispone appunto di 4 leoni. Quest’opera si trova proprio nel centro della piazza in questione. Una zona da mettere al primo posto nel vostro itinerario e sapete perché? In un solo colpo potete vedere la Collegiata di S. Andrea, il Palazzo Pretorio e non solo. Vi raccomandiamo anche il Museo di Paleontologia.

2. Palazzo Pretorio

Il Palazzo Pretorio appartiene agli antichi edifici della città. Si tratta infatti del vecchio palazzo del Comune. Chi vuole conoscere il passato di Empoli non si lascia sfuggire questa grande opportunità. È molto antico, basta pensare che nel 1529 era il quartier generale del commissario fiorentino Francesco Ferrucci. Attualmente questa struttura trova impiego per vari usi a livello collettivo. Al suo interno si trova anche un auditorium.

3. Collegiata di S. Andrea

Un edificio religioso che secondo gli studiosi nel V secolo era già presente. Sappiamo per certo che nel 1059 venne citata dal papa Niccolò attraverso una bolla. Antichissima e quindi da scoprire per chiunque di voi sia appassionato di costruzione datate. Ovviamente è stata ricostruita e rimaneggiata, già nel secolo XI subi un notevole intervento. Disponeva di una struttura romanica, andata perduta. Nel 1735 infatti ci furono pesanti lavori di ristrutturazione. Al suo interno vi sono diverse opere d’arte di grande importanza.

4. Palazzo Ghibellino

La data certa della costruzione di questo palazzo non è chiara, tuttavia gli esperti ipotizzano verso il secolo XI. Questo è il palazzo dei Conti Guidi, rinomato già nel 1260. questo perché era la sede del parlamento ghibellino. C’è molto da sapere in merito alla storia e le riunioni che si tenevano al suo interno. Ricordiamo che nel lontano secolo XVI il palazzo qui presente venne comprato e ristrutturato niente di meno che dalla famiglia del Papa. Attualmente viene visitato come sede di associazioni e diverse mostre.

Come costruzioni religiose potete avere l’imbarazzo della scelta. Oltre alla già nominata Collegiata di Sant’Andrea, si trovano la Chiesa della Madonna del Pozzo (risalente al 1621), la Chiesa di Santo Stefano (anno 1367), la Chiesa di Santa Maria (1117) e molte altre. Continuando il tour per Empoli da provare alcune ricette locali. Tra questi ricordiamo il castagnaccio, ovvero il dolce con pinoli, noci, farina di castagne etc. Anche il coniglio in porchetta è da provare. E ancora gli gnocchi alla fiorentina, i ricciarelli (altri dolci squisiti) etc.