Cosa vedere a Populonia

Visitare la zona di Baratti-Populonia (la quale si trova tra San Vincenzo e Piombino) è un’esperienza unica e da consigliare a tutti. Il percorso prevede anche il passaggio in una pineta, questo prima di giungere a destinazione!

Baratti e Populonia, sono due mete da non perdere. Entrambe hanno avuto un lungo passato e ricco di storia. Ricordiamo che il piccolo porto di Baratti dispone degli scavi archeologici dell’antica Populonia (epoca etrusca). Mentre non molto distante si accede a il paesino medievale conosciuto come Populonia.

Chi ama i bei paesaggi naturalistici ha molto da scoprire, qui si può ammirare il mare, le colline e l’immensa macchia mediterranea praticamente un paradiso terrestre. Infatti il Golfo di Baratti e il Promontorio di Populonia regalano grandi emozioni.

Vedere questi luoghi non è solamente da fare per ammirare i paesaggi, qui c’è la storia! Il passaggio di antiche civiltà, in questo caso parliamo degli Etruschi. In prossimità della spiaggia di Baratti è presente la zona archeologica, quest’ultima è un vero e proprio museo all’aperto. In passato il l’intera Baratti era nota come porto commerciale.

Anche la stessa Populonia era rinomata per la sua funzione di centro industriale. E allo stesso tempo dove venivano lavorati i metalli (ferro in particolare). Da l’isola d’Elba infatti partivano carichi di metallo e minerali destinati alla destinazione di cui parliamo oggi.5

In antichità (secolo IX prima di Cristo) Populonia era il miglior centro del Mediterraneo per quanto riguarda la lavorazione del ferro! Attualmente è possibile vedere il parco Archeologico-naturalistico di Populonia e Baratti. Oltre 80 ettari di zone da vedere dove ci sono tracce della civilizzazione degli antichi Etruschi.

Nella città bassa, si trovavano esclusivamente il distretto industriale e il porto. Nel distretto, ancor’oggi visitabile, sono state trovate varie costruzioni utilizzate in passato per la lavorazione del ferro.

Molto interessante invece le tombe monumentali Etrusche che si possono ammirare tutt’oggi nel parco archeologico di Baratti e Populonia. Potete anche scegliere visitare, con un itinerario guidato, la necropoli di San Cerbone e Podere Casone.

A Populonia, da visitare senza ombra di dubbio il suggestivo Borgo Medievale, fu costruito nel XV secolo da quelli che furono i Signori di Piombino, cioè gli Appiani.. Qui non manca il castello che viene dominato da una Rocca quadrangolare e il torrione dalla forma semicircolare. Il borgo è sulla costa toscana, in una posizione molto interessata per ciò che concerne il panorama.

All’interno del castello invece potete entrarci, così da vedere la torre pisana che risale al XIII. In un museo al suo interno invece, vedete alcuni resti delle civiltà etrusche e romane.

Nel borgo c’è anche il il centro abitato, molto piccolo ma vale la pena farci un giro. Tutto si muove intorno alle uniche tre strade parallele, per il resto è formato dalla rocca degli Appiani. Nel borgo potete visitare la chiesa più importante, quella di Santa Maria del Croce.