Cosa vedere ad Atrani

Ci troviamo in Campania, nella provincia di Salerno e il luogo che recensiremo oggi è Atrani! Si tratta di un piccolo e incantevole borgo che conta oltre 860 abitanti. Dispone di un clima mediterraneo, dove l’estati sono calde ma non troppo e gli inverni si rivelano miti. Nelle stagioni fredde comunque non è affatto raro che piova ad Atrani.

Veniamo subito al dunque, ovvero perché spingervi in questa deliziosa località che si affaccia sul mare? Possiamo iniziare dicendovi che Atrani rientra nel club “i borghi più belli d’Italia“. Rimane una location bellissima da scoprire e anche se piccola, cela al suo interno diverse attrazioni!

Una visita in questo comune è sicuramente piacevole, dopotutto la Campania è unica e offre grandi emozioni come in molti sanno. Infatti oltre gli scenari naturalistici disponibili, non sono da dimenticare i prodotti campani che si dimostrano una vera delizia. Tra questi ricordiamo la pizza, le mozzarelle di bufala, i salumi e i dolci, oltre le numerose ricette di primi e secondi piatti che potete richiedere in un qualsiasi ristorante.

Ma non parliamo solo di cucina, numerose località si dimostrano interessanti anche dal punto di vista storico o architettonico. Insomma, una vacanza indelebile e che rimarrà nella vostra mente per sempre, come se fosse un tatuaggio sulla pelle! Vediamo cosa offre Atrani ai suoi visitatori.

Leggi anche: cosa vedere a Castellabate

Atrani cosa vedere

I turisti che arrivano ad Atrani per il periodo estivo si godono il mare prima di tutto! Vi sono zone bellissime e punti perfetti per fare immersioni. Lo snorkeling è una delle attività più comuni infatti.

Non mancano le escursioni in barca, così da poter scattare qualche foto alla costa e al panorama circostante. Una zona tranquilla dove godersi il sole e il mare di Atrani è sicuramente la piccola spiaggia presente. Con un ombrellone e un asciugamano è difficile decidere di spostarsi e fare altro.

Nel tardo pomeriggio (o in qualunque momento lo desideriate) potete farvi un giro e scoprire alcune delle attrazioni di Atrani. Cominciamo con la Chiesa di San Salvatore de’ Birecto. Un edificio religioso che venne costruito nel secolo X. Dispone anche di una facciata con orologio. Ha una pianta quadrata e tre navate. Molto bella la scalinata e l’atrio. In passato questa chiesa era utilizzata per incoronare i duchi, ma anche per contenere i loro resti (le ceneri per la precisione).

La Torre dello Ziro è un’altra delle attrazioni disponibili in questa location. Un’opera che probabilmente risale al secolo XV. È posta sul Monte Aureo e offre una completa visuale su Amalfi e Atrani. La torre non ha entrate e molto probabilmente per poter entrare venivano usate delle scale levatoie. Si presenta con forma cilindrica. Ancora oggi offre bellezza e mistero. Questa costruzione tuttavia ha una storia molto triste e macabra allo stesso tempo. Ovvero nel secolo XVI fu la prigione di Giovanna D’Aragona e dei suoi tre figli. In seguito furono tutti giustiziati in maniera crudele.

Da non dimenticare di vedere Chiesa della Madonna del Carmine (risalente al 1601), la Chiesa di Santa Maria del Bando (secolo X) e la Grotta dei Santi.