I luoghi nascosti di Modena

0

 

Si parte da Corso Vittorio Emanuele II, vi trovate nella parte nord della città, realizzata dagli estensi intorno al XVI secolo. Qui potrete ammirare incantevoli giardini privati, mantenuti sempre chiusi. Per esempio il palazzo Boschetti si sviluppa lungo via Sant’Orsola, dove un muro segue il tracciato dell’intera via e solo in parte nasconde il giardino interno.

 

Un unico punto di osservazione concesso, quello che si trova oltre il muro è solo possibile immaginarlo. Nel centro della città, quando lo spazio non edificato è ridotto, si può ricorrere a una sorta di verde illusorio. Ne vediamo un esempio nel palazzetto di via dei Servi che fa angolo con vicolo Grassetti. Di fianco all’edificio, l’area per il giardino è minuscola, ma organizzata scenograficamente ad effetto. Intanto il muro di recinzione è curato nei dettagli e riprende il motivo delle finestre del palazzo; gli alberi, poi, piantati fittissimi, danno un’illusione di verde abbondanza: sporgono due alte catalpe dalle grandi foglie, dei tigli, dei rampicanti e delle gaggie, con quei loro tipici ciuffi rosa nella stagione della fioritura.

 

Mappa Modena

 

 

 

Visualizzazione ingrandita della mappa