Le tre spiagge più belle della Versilia

Tutto cominciò per iniziativa di due donne: Maria Luisa di Borbone realizzò a Viareggio la prima darsena e Paolina Bonaparte volle una villa affacciata sul mare.

Poi arrivarono le cabine, i costumi alla marinara e la moda dei bagni di mare. Negli anni ’20 del Novecento il gotha nazionale ed internazionale si dava appuntamento d’estate nelle ville liberty immerse nella pineta e nei lussuosi alberghi della costa.

Ancora oggi la Versilia, il lungo litorale che si stende da Forte dei Marmi a Viareggio, è il regno della villeggiatura, dove la vita trascorre tra belle spiagge sabbiose, riposanti distese di pini, gite nei borghi dell’entroterra e locali notturni dove tirar mattino.

1FORTE DEI MARMI

Negli ultimi anni Forte dei Marmi ha conosciuto un vero e proprio boom turistico, soprattutto da parte straniera (in particolare i russi), merito anche dei tantissimi personaggi di spicco che prediligono questo meraviglioso luogo come il loro ritrovo estivo.

L’ampio arenile di sabbia finissima della Versilia, lungo quasi trenta chilometri, inizia alla foce del Cinquale a Forte dei Marmi, e prosegue fino a Torre del Lago Puccini, poco oltre Viareggio.

Nei mesi estivi Forte dei Marmi è il regno incontrastato della villeggiatura: ci si divide fra la spiaggia, i caffè, le boutique, i locali notturni, il golf club e lo shopping al mercatino del mercoledì in piazza Marconi.

Il punto di forza che lo distingue dalle altre località balneari è senza dubbio il contesto paesaggistico: difficile trovare una spiaggia dalle acque cristalline e dalla sabbia finissima circondata da una splendida pineta ed incorniciata dalle maestose Alpi Apuane.

Il fortino che dà il nome alla cittadina, di origine settecentesca, è sede del Museo Civico di arte moderna e del Museo per la Satira e la Caricatura.

Nell’entroterra di Forte dei Marmi c’è Savezza, borgo circondato da colline ricche di minerali: argento, ferro e marmi di ogni genere (bianchi, statuari, arabescati e bardigli). Fu qui che Michelangelo venne a selezionare i blocchi da utilizzare nella basilica fiorentina di San Lorenzo.

Risalendo la valle del Vezza si raggiunge Stazzema, caratteristico paesino formato da varie frazioni, piccoli borghi appartati e fascinosi. Ma il tesoro più suggestivo si nasconde nel ventre del monte Corchia (1628 m), che domina l’abitato di Levigliani: si tratta di un grande sistema carsico, costituito da gallerie e pozzi che si ramificano per oltre 70 km. L’antro del Corchia, attrezzato per la visita, offre spettacoli di rara bellezza.

2MARINA DI PIETRASANTA

Quattro chilometri e mezzo di profonda spiaggia soffice e dorata, fresche pinete e sullo sfondo le vicinissime ed imponenti Alpi Apuane: la stazione turistica di Marina di Pietrasanta, già famosa e ricercata sin dai primi del Novecento, con i suoi centri di Fiumetto, Tonfano, Motrone e Focette, offre la possibilità di soggiorni indimenticabili, con una gamma di offerte vasta e diversificata.

La ricezione turistica è caratterizzata da strutture sia alberghiere che residenziali estremamente qualificate, adatte a qualsiasi esigenza. La sequenza ininterrotta degli stabilimenti balneari comodi e super attrezzati, intercalata anche da spazi liberi, offre una balneazione capace di soddisfare ogni aspettativa.

Gli arenili sono eccezionalmente ampi e in grado di garantire un piacevole ed indisturbato relax, ma se lo si desidera, si può usufruire in spiaggia di vivace animazione per adulti e bambini, fare sport acquatici, frequentare corsi di vela, nuoto, acqua gim in piscina e in mare aperto.

Si possono compiere rigeneranti passeggiate a piedi e in bicicletta nel silenzio delle pinete o praticare equitazione, tennis e jogging e lanciarsi, dal tramonto in poi, nella più animata e frenetica vita mondana dei numerosissimi e celebri locali notturni della costa versiliese.

In questa cittadina, sul Fiumetto, aveva una piccola villa Carlo Carrà, che di questi paesaggi ha lasciato una poetica testimonianza in molti dipinti. Qui, nel parco della Versiliana, un bosco di circa 80 ettari, si tiene ogni estate un prestigioso festival, con un ricco calendario di spettacoli teatrali, concerti e mostre.

Cittadina ricca di bei monumenti storici (il duomo romanico, il battistero, Sant’Agostino, la torre delle Ore), Pietrasanta è diventata buen retiro di artisti ed intellettuali, richiamati dai numerosi laboratori del marmo e del bronzo.

Igor Mitoraj e Fernando Botero si sono stabiliti qui e hanno donato alla città alcune opere: in piazza Matteotti si trova la colossale statua del Guerriero di Botero; in piazza del Centauro, dietro il duomo, il Centauro di Mitoraj.

Il percorso di arte contemporanea comprende anche affreschi di Botero nella chiesa di Sant’Antonio Abate e di Mitoraj nel palazzo del Comune.

3LIDO DI CAMAIORE

Esempio di città giardino, coronato dalla quinta naturale delle Apuane, Lido di Camaiore è un’attrezzata località balneare con una planimetria regolare e moderna. Nei primi decenni del XX secolo, quando la località era più verde, solitaria e selvaggia, molti artisti vi cercarono rifugio ed ispirazione. Non a caso la villa Rolandi Ricci, oggi trasformata in albergo, accolse illustri ospiti come Gabriele D’annunzio, Eleonora Duse e Vittorio Emanuele III.

Grazie alle sue particolari caratteristiche, Lido di Camaiore si pone fra le più qualificate località turistiche d’Europa. La splendida spiaggia di sabbia dorata (4 km) è bagnata dal Mar Ligure, e si estende tra i comuni di Marina di Pietrasanta e Viareggio.

La cittadina è contraddistinta da un’elegante passeggiata a mare (viale Europa) lungo la quale si susseguono gran parte degli stabilimenti balneari, bar e caffé, ristoranti e negozi. Simbolo della Passeggiata è il nuovissimo Pontile Bellavista Vittoria, inaugurato il 31 maggio 2008, dove poter fare due passi, fermarsi per un aperitivo, sedersi ad ammirare

lo spettacolo della costa e delle Alpi Apuane alle sue spalle. Recentemente l’amministrazione comunale ha attrezzato di fronte a piazza Lemmetti un tratto di spiaggia libera con docce, servizi igienici e punti ombra, in maniera da permettere a tutti di godere del mare e del sole.

 

Per gli sportivi, oltre alle numerose attività da spiaggia, esiste una lunga pista ciclabile che da Viareggio arriva fino a Forte dei Marmi ed oltre. L’entroterra collinare consente di effettuare passeggiate nel verde a piedi, in bici o a cavallo e le montagne, raggiungibili con un breve tragitto in automobile, offrono una vasta scelta di percorsi.

La città è situata in posizione ideale per scoprire la suggestiva campagna Toscana, ed è un ottimo punto di partenza verso le principali città d’arte e i centri turistici di Toscana e Liguria.

Durante l’anno i visitatori troveranno una vasta gamma di eventi: incontri culturali, concerti, mostre d’arte e d’antiquariato, fiere promozionali…

Camaiore invece, che si trova 8 km all’interno, ai piedi delle Alpi Apuane, è adagiata in una breve pianura. La duecentesca collegiata di Santa Maria Assunta è affiancata da un campanile del Trecento. Nel battistero un fonte battesimale (XIV sec.) e una coeva vasca scolpita. Meritano una vista anche la badia di San Pietro (VIII e XI sec.), con fonte battesimale ricavato da un sarcofago romano.