Visita alla Garfagnana

0
storia e cultura della toscana

 

L’itinerario comincia partendo da Lucca per avviarsi verso le zone di Borgo a Mozzano, dopo qualche chilometro si arriva al paese dove si trova il Ponte della Maddalena, più conosciuto dagli abitanti della zona come Ponte del Diavolo. La sua costruzione risale all’anno mille e su questo ponte esiste anche una storia.

 

Ponte della Maddalena o Ponte del DiavoloGli antichi raccontavano che ai tempi la contessa Matilde fu costretta a costruire questo ponte per collegare il fiume Serchio al Lima. La leggenda narra che il costruttore dopo aver notato che non sarebbe riuscito a concludere il lavoro chiese aiuto al diavolo, ma come ricompensa egli chiese l’anima della prima persona che attraversava il ponte. Il costruttore con estrema furbizia fece passare un maiale e così il diavolo sparì per sempre.

 

Si ritorna sulla strada principale per dirigersi verso i Bagni di Lucca. Una zona conosciuta già in epoca romana per via delle sue terme ristoratrici. Ai tempi di Carducci la località era conosciuta come un luogo di villeggiatura molto importante. Nella stessa zona merita di essere visitata anche Barga, una cittadina medievale dove si può ammirare in tutta la sua bellezza il Duomo di San Cristoforo.

 

Chi ama e apprezza i luoghi dove hanno vissuto personaggi importanti non deve perdersi Castelvecchio Pascoli, dove si trova la casa di Giovanni Pascoli dove oggi è presente un museo. Si passa poi per Gallicano altra località medievale conosciuta per l’industria del ferro, situata accanto al lago di Trombacco.

 

La Toscana e queste zone sapranno farvi rivivere l’emozione di epoche antiche.

 

Mappa itinerario: la Garfagnana

Visualizzazione ingrandita della mappa