Vogogna: borgo italiano tutto da scoprire!

Vogogna è un comune italiano di 1.700 abitanti circa. La vostra destinazione si trova nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola (più precisamente nel centro della Val d’Ossola). Come sempre vi diamo informazioni su località di notevole interesse. Vogogna appartiene infatti al circuito “i borghi più belli d’Italia”. Quest’oggi, potrebbe capitarvi di innamorarvi perdutamente! Scopriamo cosa cela questo borgo italiano dalle antiche origini.

Cosa vedere a Vogogna

Vogogna è una località bellissima, infatti una sua vasta area territoriale comprende il Parco Nazionale della Val Grande. Un posto come questo offre la fortuna di conoscere notevoli luoghi d’interesse nonché monumenti storici. Il Castello Visconteo ne è una testimonianza. Pensate che Giovanni Visconti (vescovo di Novara) nel 1348 fece realizzare questa fortezza. Ci fu anche la costruzione della cinta di mura, quest’ultima forniva difesa al Palazzo Pretorio e naturalmente al paese presente. Alcuni secoli dopo (1798) il comune si prese la proprietà e la impiegò come carcere. Al suo interno “ospitavano” politici ma anche detenuti comuni. Fu impedito l’accesso al pubblico nel 1970. Mentre la sua riapertura avvenne nel 1998, ma ci vollero non pochi restauri prima di questo. Possiamo comunque indicarvelo come attrazione di grande interesse una volta che siete qui a Vogogna.

Leggi anche: borgo chianale, tra escursioni e scii nordico!

Potete passare dalla piazza Stefanina per poter vedere con i vostri stessi occhi il Monumento ai Caduti della prima guerra mondiale. Passando la vostra attenzione verso qualcosa che non sia triste, non fatevi mancare una visita alla datata fontana in marmo rosa di Candoglia. Se vi state chiedendo quale possa essere la più datata dimora nobiliare, possiamo rispondervi Casa Marchesa. È ubicata nella vecchia piazza Camillo, pensate che la Casa Marchesa risale al 1350.

Sempre il vescovo di Novara (citato prima) fece costruire Il Palazzo Pretorio. Questo era la sede del Vicario. Antico nonché importante pezzo di storia del paese. È ubicato dove vi sono le scale che portano al castello. Ai giorni nostri viene impiegato in più circostanze, per esempio come sede di convegni. Questa struttura per quanto riguarda la sua architettura è un modello architettonico del broletto lombardo.

Assolutamente quanto avete letto fino a questo momento non rende giustizia a Vogogna. Certamente il castello è incredibilmente bello e da non perdere, ma in questo borgo vi sono anche altre attrazioni da scoprire, come le chiese per esempio. La Chiesa Parrocchiale realizzata nel 1894 e ultimata nel 1904. In onore al Sacro Cuore di Gesù, nasce questa struttura religiosa. Si tratta di una chiesa neogotica. Ricordiamo anche la Rocca, ovvero un’altra cosa da vedere a Vogogna. Sono delle rovine (dell’antica Rocca) che risalgono al secolo IX-X. La loro posizione è al di sopra del castello ma non di molto. Da non perdere inoltre: la Chiesa di S. Pietro, i Resti della strada romana, dell’antico pontile e il Monumento a Chavez.

Terminiamo per oggi e vi auguriamo di passare una splendida giornata con questo itinerario. Un borgo come Vogogna concede grandi spazi verdi e anche la possibilità di svolgere diverse attività fisiche, come il trekking!