Cosa vedere a Fagagna

Per i “Borghi più belli d’Italia” oggi ci spostiamo in Friuli Venezia Giulia (provincia di Udine), dove è ubicato Fagagna. Si tratta di un comune di oltre 6 mila abitanti dove è possibile vedere alcuni monumenti storici di grande interesse. Ricordiamo inoltre che vi sono diverse persone legate a questo borgo italiano. Tra questi vogliamo menzionare il pittore Giovanni Napoleone Pellis, il produttore vinicolo Donald Ziraldo, il calciatore Ivano Bosdaves, il cardinale Fabio Maria Asquini e molti altri ancora. Tornando sul cosa vedere a Fagagna, ecco alcune sue attrazioni imperdibili.

Cosa vedere a Fagagna

Come prima cosa vogliamo dare qualche informazione sulla storia locale, ovvero sul passato di Fagagna. Sembrerebbe che questo nome fosse già presente nel lontano 983. Fu l’imperatore Ottone II a dare in consenso per il concedimento del Castello, fortezza che allora era in mano al Patriarca Rodoaldo. Tuttavia, sono stati rinvenuti resti archeologici di insediamenti ben più antichi.

Il Castello oggi è un rudere, tuttavia il torrione quadrato è ancora presente. Questo nel 1922 divenne però un campanile. Sul colle ancora si possono vedere alcuni resti di edifici antichi, questi dimostrano il borgo rurale che vi era un tempo. Anche le antiche mura sono visibili ma solo in alcuni tratti. Da non dimenticare la Porta del Borgo, quest’ultima e ancora li’ e può essere fotografata. In passato erano tre le porte invece.

Una grande attrazione di Fagagna è il Castello di Villalta. Venne realizzato su delle rovine romane (di un fortino ad essere precisi) e compare già nel 1158 secondo antichi documenti. Decine di anni dopo (quando correva l’anno 1216) ci fu un assedio, ma per merito di un certo Enrico il Vecchio di Villalta l’attacco non ebbe un risvolto. Secoli dopo sembra pensarci madre natura a completare l’opera, infatti nel 1511 si scatenò una rivolta contadina che distrusse in parte il Castello ma il vero colpo di grazie venne con un fortissimo terremoto! In seguito ricostruito. Secondo una leggenda questo castello nelle notti di luna piena vede aggirare tra le sue mura il fantasma di Ginevra di Strassoldo. Quindi molto interessante da vedere anche solo da lontano per chi ha molta fifa.

La Chiesa di San Leonardo è un’altra costruzione antica da vedere in questo borgo italiano. La data precisa della sua edificazione non è sicura, gli esperti ipotizzano tra la fine del XIV o i primi del XV secolo. Oggi è del Comune, quest’ultimo ha fornito le risorse per restaurare la chiesa. Bellissimi gli affreschi ancora disponibili come quello della Nascita del Principe, della Fondazione del Monastero e altri.

Il Castello di Fagagna venne edificato in un punto spianato, il quale è ubicato a circa 230 metri d’altezza. Come detto in precedenza un grande terremoto lo spazzo via, quando questo era già stato semi distrutto da una rivolta contadina. L’antica cinta muraria (che venne eretta a scopi difensivi) fu pensata su forma ovale. Disponeva di ben 3 porte per l’accesso. Qualcosa è rimasto fortunatamente ma non abbastanza per ammirare il suo antico splendore.