I Caraibi dell’Umbria: acqua cristallina e natura rigogliosa. Il paradiso che ti lascerà senza fiato

caraibi dell'umbria
I Caraibi dell'Umbria - itinerari.it

L’Umbria è una delle regioni italiane più belle. Nonostante non sia bagnata dal mare ha comunque un posto caraibico, con un’ acqua cristallina.

Questa fantastica regione dell’Italia lascia sempre qualcosa di prezioso nel cuore di ogni turista, soprattutto per la sua natura, per la sua storia e per i luoghi familiari dall’atmosfera medievale. Ma quando sono nate le città più famose dell’Umbria? Circa 4000 anni fa tra le coste del Mar Adriatico e il Tevere si era già stabilita una popolazione indoeuropea, la quale venne poi definita Umbra. Nel corso degli anni fondarono molte città ancora oggi presenti, come ad esempio Amelia, Assisi, Città di Castello, Foligno, Gubbio ecc.

Questo territorio è stato abitato dagli Umbri, dagli Etruschi, dai romani e, successivamente, ha fatto parte anche del Ducato di Spoleto, del Regno Longobardo, dello Stato Pontificio ecc. Oggi è una regione con oltre 152.600 abitanti e possiede parchi, cascate, laghi e paesaggi mozzafiato. in modo particolare, c’è un posto speciale quasi caraibico, con un acqua cristallina e una natura rigogliosa.

I Caraibi dell’Umbria

Si tratta di un posto situato tra Narni e Stifone, in cui si trova una vera e propria oasi chiamata Mole di Narni. Quest’ultima è caratterizzata da un sentiero e da un fiume che si trova nelle vicinanze delle “Gole del Nera”. Proprio in questa zona si è formato un laghetto dall’aspetto caraibico e dall’acqua cristallina e scintillante. A prima vista appare come una piscina naturale, uno dei gioielli più preziosi della natura umbra. L’acqua è talmente limpida da far intravedere persino il fondo, e il suo colore azzurro si mescola con i colori del cielo e delle rocce del fondale. Il tutto è circondato da una ricchissima vegetazione di alberi e da un clima piuttosto fresco.

il paradiso caraibico dell'umbria
i Caraibi dell’Umbria – itinerari.it

Infatti, molti umbri e anche molti turisti decidono di recarsi presso la Mole di Narni soprattutto nei periodi estivi. Purtroppo, non è possibile fare un bagno nel laghetto poiché c’è il divieto, ma si può benissimo rimanere sui bordi della battigia per prendere un po’ di sole. Tuttavia, nonostante il divieto, molte persone si tuffano ugualmente nell’acqua cristallina, che ha una temperatura che si aggira tra i 10 e i 15 gradi. La temperatura risulta abbastanza bassa perché l’acqua proviene dal fiume Nera. Ciò che impreziosisce maggiormente il luogo, è la presenza di sentieri per il trekking e di piste ciclabili per chi ama fare sport tra la natura.