Soncino: perché andare a vedere questo borgo italiano?

Soncino appartiene al circuito “I borghi più belli d’Italia” dal 2008. Questo comune (che ospita oltre 7650 abitanti) si trova nella provincia di Cremona (Lombardia). Dalla città di Cremona dista solamente 35 chilometri. Ubicato nella Pianura Padana, questo borgo dispone di varie attrazioni.

Soncino possiede un centro storico risalente all’epoca medioevale. Bellissime da vedere le mura che lo racchiudono, le quali sono datate al secolo XV. L’interesse storico-culturale del borgo è notevole, al suo interno si possono ammirare alcune architetture religiose, civili e militari.

Cosa vedere a Soncino: chiese, architetture civili e non solo

Pieve di S. Maria Assunta

La chiesa della Pieve di S. Maria Assunta è datata al secolo XII ed è la struttura religiosa di maggior interesse a Soncino. Conserva alcune opere di rilievo come due sculture lignee, un dipinto realizzato dell’artista Mathias Stormer e infine un affresco che rappresenta la trinità ariana. L’edificio ha subito svariati restauri, infatti il suo aspetto attuale lo deve a l’ultima ripresa risalente al secolo XIX. Una delle prime cose che possono colpire della chiesa in questione è sicuramente il rosone, il quale è posto in facciata. Vista dall’interno offre una chiara visione dei criteri decorativi comuni nel secolo passato. Assolutamente da vedere in una vacanza a Soncino.

Rocca sforzesca

Come strutture militari di certo non sfugge la Rocca sforzesca. Questa presenta quattro torri e un cortile principale. Tra le torri se ne contano una cilindrica e le restanti a pianta quadrata. Un edificio che viene datato al secolo XV. Il profondo fossato che lo circonda ancora oggi è ben visibile. Interessanti gli arredi interni e le decorazioni realizzati da alcuni pittori come Vincenzo Campi e Bernardino Gatti. Intrigante e affascinante dunque e immancabile. Aggiungiamo che nella rocca è presente il Museo archeologico, dove sono conservati alcuni reperti rinvenuti nel territorio e il Museo dei combattenti.

Mulino sant’Angelo

Un’architettura civile da non tralasciare è il Mulino sant’Angelo. In buone condizioni, ancora oggi offre una testimonianza storica della grande ricchezza idrica di questo borgo italiano. Ovviamente non era l’unico presente, infatti verso la zona meridionale dove passano le mura se ne contano altri. Ricordiamo anche il mulino di San Giuseppe con la vicina segheria. Attrazioni di questo genere sono sempre piacevoli da vedere, dato che non si possono più ammirare come un tempo

Musei a Soncino

Si possono vedere alcuni musei qui a Soncino durante una vacanza programmata in questo grazioso e rurale borgo. Come abbiamo detto poco fa, c’è il Museo archeologico situato nella Rocca Sforzesca. Sempre vicino a quest’ultima ricordiamo il Museo della Seta. Una costruzione dove sono presenti strumenti molto antichi che servivano a produrre appunto la seta. Terminiamo con il Museo della stampa, il quale è ubicato nella Casa degli Stampatori.

Soncino è un’area dove scoprire la storia e il passato di un bellissimo borgo italiano che spinge a se un buon numero di turisti. Ma per coloro che non sono molto interessanti all’antichità, possono soddisfare i propri piaceri con la cucina e le attrazioni naturalistiche sempre di grande rilievo.