Cosa vedere a Viggianello

Viggianello è un comune nella provincia di Potenza (Basilicata). E’ un borgo italiano affascinante da vedere, infatti anche se da pochi anni (fine 2014) appartiene all’associazione “Borghi più belli d’Italia”. Tradizioni, buona cucina, attrazioni di grande interesse, come le chiese e i monasteri. Pronti per scoprire questo borgo? Iniziamo subito. Ecco cosa vedere a Viggianello.

Cosa vedere a Viggianello

Nonostante sia un piccolo comune di oltre 3.000 abitanti, possiede molte cose da vedere. Il Palazzo Caporale per esempio rientra tra queste. Attualmente è stato trasformato in un albergo. Tuttavia presenta sempre l’arredo d’epoca. In passato il medico Vincenzo Caporale (e la sua consorte) risiedevano al suo interno. Oggi è presente anche un museo rivolto a quest’ultimo.

Non potete perdervi una importante opera in stile gotico. Ovvero la Tomba del Senatore del Regno d’Italia Vincenzo De Filpo. Lo stesso vale per gli antichi ruderi dei mulini ad acqua. Come potete vedere le attrazioni non mancano e siamo solamente all’inizio.

Parlando di alcune strutture religiose possiamo menzionare la Chiesa Beata Maria Vergine del Carmelo. Oppure oppure la cappella di San Sebastiano, la quale venne nel secolo XV ristrutturata. Gli esperti sostengono che sia di origine bizantina.

Il Castello è un’altra struttura molto bella da vedere. Si trova nella zona più alta di Viggianello. Pensate che il primo insediamento è risalente al periodo romano. Successivamente fu amministrato dai bizantini. La torre ancora oggi presente a una base quadrata ed i suoi realizzatori erano i normanni.Vi sono molte storie che girano intorno a quest’opera antica. Per esempio che nel 1806, un generale francese (Grasson) trovò rifugio assieme alla sua guarnigione. Questo perché era inseguito da un famoso brigante e la sua banda.

Non dimenticatevi di andare a vedere le fontane. Ne sono presenti alcune antiche e interessanti. Ricordiamo la Fontana Acquario che si trova nella contrada Prastio. È risalente al secolo XIX. A seguire (ubicata nel rione San Francesco) la Fontana di Gioia, anche questa realizzata nel secolo XIX. Del solito periodo anche la Fontana Malita.

Non è difficile pensare che in queste località si mangi bene. Infatti la cucina è messa al primo posto. Potete gustare prodotti squisiti e assolutamente a prezzi ridotti. Alcuni di questi magari si possono trovare in alcune città, ma a prezzi scandalosi! Un po’ come se abitate in toscana e desiderate gustarvi delle buone mozzarelle di bufala che provengono da Napoli. Tornando adesso alle specialità di Viggianello vi suggeriamo di provare questi prodotti. Scriveremo anche come vengono chiamati. La polenta, ossia frascàtula. I kavatìeddi, gli gnocchi. Naturalmente possono essere preparati con salse diverse.

Non mancano piatti ancora più gustosi e sfiziosi come le lasagne, chiamate Laganedd. Da provare anche quelle con i fagioli! Tra i secondi sono popolari le costolette di maiale e la trippa di fagioli. Rispettivamente chiamate Pittnedde du puorcu e Trippa e Fasuli. Squisito anche l’ainu chi patan, vale a dire l’agnello di patate.