Castelsardo, borgo della Sardegna. Cosa vedere?

La Sardegna è un’isola piuttosto ricercata dal punto di vista turistico e culturale e non solo da noi italiani. Basta pensare che è la seconda più grande d’Italia. La Sardegna è un posto magnifico, dove le attrazioni sono elevate. Il mare per esempio che circonda questa terra regala colori e atmosfere magiche. Le spiagge in Sardegna oltre a rivelarsi splendide si dimostrano numerose. Certamente anche nell’entro terra non c’è da lamentarsi. Quest’oggi comunque parliamo di Castelsardo che è situato in provincia di Sassari vale sull’isola di cui stiamo parlando adesso. Castelsardo conta più di 5.860 persone. Si affaccia sul mare, nella zona nord dell’isola. Per essere più precisi nel centro del golfo dell’Asinara.

Scoprite la Roccia dell’Elefante e le mura megalitiche del monte Ossoni. Visitate i luoghi balneari dell’isola e sopratutto ammirate le architetture religiose, civili e militari del posto. Insomma, ne avete di cose da fare! Noi vi suggeriamo di prendervi almeno una settimana e vi assicuriamo che non è molto tempo. Anche perché in base ai vostri gusti potreste non essere felici di aver solamente sette giorni da trascorrere qui in questo comune. Non rimane che iniziare, ecco alcuni consigli rivolti al cosa vedere a Castelsardo.

Cosa vedere a Castelsardo

Essendo su un’isola come la Sardegna non possiamo evitare di suggerire il mare. Per questo suggeriamo (dopo che avete disfatto le valigie e vi siete messi più comodi) di recarvi sulla spiaggia.

Provate per esempio la Spiaggia Cala La Vignaccia, la quale presenta una costa ricca di insenature e scogliere incantevoli. I fondali sono bassi, ma non ci vuole molto tempo per trovarvi in punti profondi. Potete camminare su di un mix di ciottoli e sabbia color grigia. Le acque risultano cristalline, ma per chi ha già visto l’isola questa non è certo una novità. Non è difficile rimanere nello stretto quando vi è l’alta stagione. Non mancano negozi ed altre attività come quelle di ristoro per esempio. Queste sono vicinissime alla zona qui presente. Dunque potete mangiare o fare shopping senza freni quando siete qui.

Scoprite la Roccia dell’Elefante, sicuramente non potete dire di averla già vista da qualche parte.

Si tratta di una roccia che ricorda in modo impressionante un elefante ed è per questo che prende il nome naturalmente. Ha subito innumerevoli erosioni per colpa della pioggia e non solo. Con i suoi 4 metri circa di altezza è un’opera unica da vedere assolutamente se venite sull’isola. E’ ubicata proprio nel comune di cui stiamo parlando oggi, quindi non dovete percorrere grandi distanze.

Edoardo Benetti (uno studioso) nel 1914 associò la roccia al grande e famoso pachiderma.

Non dimenticate di vedere il Castello dei Doria, il Palazzo dei Doria, il museo Maestro di Castelsardo, il Monastero dei Benedettini e molti altro ancora. Terminiamo dicendovi che questa zona oltre ad essere famosa è anche una delle più intriganti dell’isola. Il promontorio che si affaccia sul mare infatti lascia senza parole e pensate che è il centro storico. Insomma un’esperienza degna di nota possiamo dire.