Cosa vedere a Nusco, borgo in provincia di Avellino

Nella provincia di Avellino si trova un grazioso comune di circa 4,280 persone, stiamo parlando di Nusco! Un borgo che ha dell’incredibile dal punto di vista paesaggistico. Il nostro Paese ha moltissimo da offrire questo è risaputo e la zona di quest’oggi rientra nei borghi più belli d’Italia!

Sul punto più alto è possibile vedere il castello, mentre l’insieme di case (l’une vicine alle altre) dai tetti rossi donano quella sensazione di antico e accogliente.

Il verde delle colline che offre il panorama è semplicemente ottimo! Solamente gli scatti della macchina fotografica possono rendere giustizia alla zona di cui stiamo parlando adesso. Qui si trova anche una cucina impeccabile, i piatti non sono troppo elaborati ma si rivelano sorprendentemente squisiti. La pasta fatta in casa per esempio mette chiunque al tappeto talmente è buona! Da non dimenticare anche le altre ricette come le frittelle di baccalà, la pizza fritta e non solo.

Potrebbe interessarti anche: cosa vedere a conca dei marini.

Cosa fare a Nusco

Nusco è una zona bellissima da scoprire, si tratta di un borgo antico con secoli di storia alle spalle.

Basta pensare che il Castello di Nusco in epoca medioevale ospitò personaggi importanti della storia, uno fra questi era Guglielmo, ossia l’ultimo duca di Puglia. Questo avvenne nel lontano 1122!

Sfortunatamente la storia ricorda anche che questa zona fu colpita dalla peste (anno 1656), un evento che scosse gli abitanti. Infatti oltre un terzo delle persone furono uccise dalla malattia. Oggi è un bellissimo borgo da scoprire con le sue costruzioni religiose e le tradizioni popolari.

Viaggiare fino a Nusco significa fare un tuffo nel passato e vedere con i propri occhi la storia locale.

Qui di seguito ecco alcune delle sue attrazioni che non possono certamente essere dimenticate:

  • Monumento della Santa Croce. Senza dubbio questa è la prima cosa da vedere visto che rimane all’entrata del paese. Il monumento qui presente è antico, infatti risale al 1619. Realizzato in pietra dispone di diverse raffigurazioni che lo rendono unico
  • Castello di Nusco. Un’architettura militare risalente al secolo IX. Si tratta di un castello longobardo che oggi conserva alcune mura e i resti della torre. Come detto in precedenza al suo interno soggiornò l’ultimo duca di Puglia, oltre al re Manfredi. Di recente vennero condotti degli scavi, questi furono utili per l’aspetto storico visto che furono scoperti antichi affreschi. Sfortunatamente gli esperti non sono riusciti a risalire alla data precisa
  • Cattedrale di Nusco. La Cattedrale di Nusco dispone di una facciata molto bella in stile composito. Venne impiegata la pietra locale per la costruzione di questa costruzione religiosa. Presenta la torre dell’orologio, quest’ultima è posta sul lato nord ed è risalente al 1891. Molto bello il campanile, misura ben 33 metri d’altezza. Ancora più maestoso è l’antico portale datato al 1548, questo rievoca lo stile rinascimentale. Adesso non è più presente perché è stato spostato. Si trova sul davanti della chiesa di S. Antonio.