Cosa vedere a Manerba del Garda

0

L’antica Minervae Arx è oggi un grosso centro turistico, sviluppatosi soprattutto negli ultimi anni. Manerba del Garda si trova nella cala tra Punta Belvedere e Punta Portese, sulla costa ovest del Lago di Garda, in provincia di Brescia. È situata nel cuore dei Valtenesi, una zona paesaggistica tra Padenghe e Salò, che è molto conosciuta per la produzione del vino.

Il comune è composto da cinque frazioni: Solarolo, Montinelle, Balbiana, Pieve e Gardoncino. Queste sono sparpagliate sulle colline accanto al meraviglioso Parco della Rocca di Manerba. Il paesaggio presenta le colline moreniche, vigneti e uliveti.

La storia di Manerba è tuttavia legata alla sua rocca, una delle fortezze medievali più significative di tutto il territorio del lago di Garda e di cui nulla oggi purtroppo rimane. Nel 776 vi si svolse l’ultima resistenza dei Longobardi condotti da Cacone, nipote di re Desiderio, contro Carlo Magno. Passata a Beniamino da Manerba, la rocca per alterne vicende, fu degli Scaligeri, dei Visconti, dei Veneziani sino a quando, divenuta covo di una banda di malfattori, fu rasa al suolo per ordine per Provveditore di Salò. Nella rocca sono state ambientate storie e leggende, fra cui particolarmente note quelle del bresciano Lorenzo Ercoliani raccolte nel volume I Valvassori Bresciani.

Dalla rocca si può godere di una vista mozzafiato del lago, delle colline circostanti, del Monte Baldo fino a raggiungere Torbole – Nago con lo sguardo. Molto bello è anche il parco naturale sotto la Rocca, che ospita oltre 400 tipi di piante.

Di grande importanza anche la Pieve, risalente all’XI secolo, dalla quale discesero tutte le cappelle della Valtenesi erette poi a parrocchie, esclusa quella di Padenghe. La Pieve di S. Maria, con il vicus romano, è la prima testimonianza dell’unità della Valtenesi.

Da vedere anche la parrocchiale del XVIII secolo in località Solarolo, che sarebbe l’antica chiesa di S. Giovanni appartenuta ai Cavalieri Gerosolimitani; in frazione Pieve Vecchia la chiesa di Santa Maria della Valle, una delle più antiche della Riviera, monumento di maggior valore dell’intera zona.

Le risorse economiche più importanti sono la produzione dei famosi vini DOC (Chiaretto, Rosso e Rosso Superiore) e il turismo. I numerosi hotel, appartamenti per le vacanze, bed and breakfast e campeggi adatti alla famiglia sono attrezzati con ogni comfort.

Ogni venerdì a Manerba si svolge il mercato settimanale. Vengono inoltre organizzate diverse attività e manifestazioni, per esempio la coinvolgente gita alla scoperta del parco naturale protetto intorno a Manerba. Durante l’anno ci sono concerti per giovani e adulti, eventi culturali e cinema all’aperto.

Durante i mesi estivi l’esplorazione delle piazzette e degli angoli più pittoreschi di Manerba è resa più piacevole dall’utilizzo di un trenino all’interno della città.